come depurare il fegato in modo naturale

Immaginate un acquario con un filtro per l’acqua a motore: se il filtro è intasato dalle tante tossine che il serbatoio ha incorporato, anche l’acqua si riempirà di sostanze nocive.

Nel nostro organismo, il filtro è il fegato, il serbatoio è il corpo e il pesce che vive nell’acquario siete voi.

Il fegato è l’organo responsabile della distruzione e dell’espulsione delle tossine che entrano nel nostro corpo. In particolare, nel fegato viene prodotta la bile, un agente disintossicante indispensabile per abbattere i grassi presenti nel cibo.

E’ quindi molto importante avere un fegato sano e “pulito”.

Erbe che riescono a depurare in maniera naturale il fegato

Corteccia di Borotutu

La corteccia di Borotutu è di gran lunga una delle sostanze più potenti quando si tratta di pulizia del fegato e del supporto del sistema digerente. Questa particolare rimedio che la natura ci offre, ha anche mostrato risultati promettenti nella lotta contro coliche biliari e ittero. E’ importante notare che questa erba contiene potenti antiossidanti noti per aiutare a proteggere le cellule del fegato dai danni più gravi.

Semi di cardo mariano

Il cardo mariano viene utilizzato da più di duemila anni per i suoi effetti depurativi sul fegato e sulla cistifellea. Galeno, uno dei più grandi medici dell’antichità, era già a conoscenza del potere del cardo mariano per la pulizia del fegato. Il Cardo mariano favorisce la disintossicazione da sostanze nocive come l’alcol, la rigenerazione del tessuto epatico danneggiato e la stimolazione della produzione di bile.

Celidonia

Gli antichi Greci e, successivamente, i Romani consideravano la celidonia una delle più potenti erbe per la depurazione del fegato. La Celidonia è in grado di stimolare la produzione di enzimi da parte del pancreas, aiutando il fegato ad eliminare le particelle estranee, stimolando la produzione della bile e aiutando ad alleviare gli spasmi della cistifellea.

Radice di cicoria

La cicoria è un’erba medicinale nota per la sua efficacia nella pulizia del fegato. Popolazioni antiche come i Romani, i Persiani, gli Arabi e gli Indiani utilizzavano le foglie e le radici di cicoria per trattare un gran numero di disturbi del fegato, tra cui l’ittero e i calcoli epatici e quelli calcoli urinari.

Curcuma

Questa radice delle straordinarie proprietà benefiche è anche un potente protettore del fegato e anche un rigeneratore delle cellule epatiche. Recenti studio hanno dimostrato che la curcuma è in grado di stimolare la produzione degli enzimi responsabili della distruzione delle tossine (agenti cancerogeni compresi).

Menta piperita

La Menta Piperita non è solo molto utile per avere sempre un alito fresco; quest’erba, infatti, influisce sul rilassamento dei dotti biliari, contribuendo così ad abbattere i grassi. Aiuta anche a ridurre il colesterolo cattivo, rendendo l’operazione di filtraggio del fegato molto più agevole. La Menta Piperita è ottima anche per sfiammare lo stomaco.

0 Condivisioni